Torta Baciocca

torta baciocca con patate
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Torta Baciocca

Indice:

Spesso una ricetta varia di zona in zona, mantenendo più o meno gli stessi ingredienti e spesso più di un paese se ne appropria la paternità. Nel caso della baciocca la diatriba fra ricette e paesi sfiora la faida familiare. Di casa in casa si sente “la vera ricetta è questa!“: le uova si, le uova no… la sfoglia sotto, la sfoglia sopra, la sfoglia no, l’aglio, la cipolla tanta …poca… quale sarà la verità? Anche le origini sono fantasiose: chi asserisce che le ragazze di paese più belle e brave nel comporla, fossero chiamate “baciocche“, chi dice che la sfoglia messa sotto sia di un impasto “matto” di farina e acqua e quindi “baciocco“. Il suo “areale” si sposta dal Levante ligure, all’Alta Val di Vara, ai confini con la Lunigiana a Prato SopraLaCroce, fino a spingersi nella Val Taro dove se ne fa un vero culto. Resta il fatto che le diverse versioni sono appunto diverse, fino a diventare una cosa completamente estranea una all’altra, fermo restando l’ingrediente principale: le Patate.

Recuperiamo gli ingredienti principali

Noi di Biotigullio ci siamo ispirati alla ricetta di Lella, che ha imparato in Alta Val di Vara e che si differenzia poco da quella di Santa Maria del Taro dove da qui è trasmigrata.

Leggi tutto

Minestrone alla Genovese

minestrone alla genovese cucina ligure
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Minestrone alla Genovese

Indice:

Quanto di più vero e popolare possa portare in tavola la Liguria, soprattutto in primavera, è Il Minestrone alla Genovese. Un gustoso piatto a base di verdure, che si uniscono in perfetta armonia. Tipico della città di Genova, che si differenzia, dal resto dei minestroni, per l’utilizzo del rinomato basilico.

Acquistiamo gli ingredienti principali

Serviranno le seguenti verdure: una melanzana, un cavolo cappuccio, due zucchine, aglio, basilico e 3 pomodori, la quale vi consigliamo di acquistare fresche o in posti di cui si conosce la provenienza (se siete dalle parti di Davagna, potete recarvi all’Azienda Agricola Ghinghinelli, altrimenti se siete di Brugnato – SP o di Chiavari – GE, potete passare da Targa Agnese, amici di biotigullio5terre). Inoltre vi serviranno 400 gr. di pasta, ideali sono i vermicelli, ma potete variare con tagliatelline, penne, maccheroni o riso, 60 gr. di fagiolini, 120 gr. di fagioli sgranati, 2 acciughe salate, 25 gr. di pinoli e infine 40 gr. di formaggio grattuggiato, metà sardo metà parmiggiano reggiano. Chi preferisce insaporire ulteriormente il minestrone, tra le verdure, può aggiungere le patate o la zucca gialla tagliate a cubetti, anche i funghi secchi di stagione sono ben accetti.

ingredienti minestrone alla genovese

Leggi tutto

Cima alla Genovese un ripieno di tradizione

cima alla genova un ripieno di tradizione genovese
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (3 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Cima alla Genovese

Indice:

La Cima alla Genovese è una pietanza che, originariamente era considerata di recupero, col passare del tempo, poi, è diventata uno tra i piatti più ricercati della Cucina Ligure. La ricetta viene realizzata con una fetta di petto di vitello aperta su un lato, motivo per il quale viene detta tasca, e farcita con un ripieno a base di carne, pinoli, mollica di pane, piselliuova ed erbe aromatiche; il tutto viene poi lessato e può essere servito sia caldo che freddo.

Acquistiamo gli ingredienti principali

Occorre procurarsi: Pancetta e Polpa di Vitello, Poppa, mezza Cervella, un’Animella, Schienali, e un Testicolo, consigliamo di acquistare il tutto da Macellai di cui si conosce la provenienza della carne (se siete dalle parti della Val d’Aveto potete recarvi dall’Azienda Agricola Agrituristica Casaleggi, un’amica di biotigullio5terre). Infine: burro, parmigiano reggiano e brodo di carne, ma anche di verdure, uova, pinoli, maggiorana e spezie varie, pisellini e funghi secchi. Leggi tutto

Fainà – farinata di ceci

farinata di ceci
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (3 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

La Farinata: tipica ricetta Ligure

Indice:

Quando la farina di grano era un lusso, fin dai tempi dei romani, ecco che nacque la farinata. Oggi storia antica e tradizione vissuta si fondono, per ritemprarci e legarci inesorabilmente alla cucina ligure, istintivamente popolare, fatta prima di tutto per i meno abbienti, ma apprezzata e ricercata da ogni ceto sociale.

E’ la brezza marina che percorre vicoli e attraversa caruggi, inebria la città con il profumo forte e personale, quasi afrodisiaco, della farinata.

Leggi tutto

Torta Pasqualina con Bietole

torta pasqualina
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (11 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Indice:

Torta Pasqualina

La Torta Pasqualina è una tra le ricette più rappresentative della cucina ligure. Il suo nome ha origine dalla sua preparazione, che avveniva nel periodo pasquale e vedeva la stesura di 33 strati di sfoglia in omaggio agli anni di Cristo. Nel tempo questa usanza è andata in disuso, senza però far perdere la bontà e l’unicità di questa torta salata, apprezzata sia dai genovesi, sia dai tanti turisti che la provano e, tornati a casa, non riescono a dimenticarla. La preparazione è molto semplice anche se un po’ lunga. Proponiamo qui le dosi per realizzare 6 veli di sfoglia, di cui 4 per la base e 2 per coprire il ripieno.

Recuperiamo gli ingredienti principali

Per la sfoglia occorre della farina, possibilmente, acquistata da produttori locali, per valorizzarne le proprietà e il gusto della ricetta (se siete dalle parti di Santo Stefano d’Aveto potete recarvi dall’Azienda Agricola Mooretti un amico di biotigullio5terre), sale q.b. e acqua.

Leggi tutto

Gnocchi di Ricotta con burro e salvia

gnocchi di ricotta
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (12 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Gnocchi di ricotta conditi con burro e salvia

Indice:

Gli gnocchi sono i classici piatti di pasta che fanno impazzire i grandi ed i piccini. Può essere il piatto della domenica, ma da noi in Liguria e soprattutto nel Tigullio, si usa spesso anche al sabato. Se poi sono fatti in casa e nell‘impasto ci aggiungiamo la ricotta, ci si guadagna in gusto ed al palato sono più morbidi e quasi si sciolgono in bocca. Ottimi conditi con il sugo di pomodoro, con il tuccu alla genovese, con il pesto, ai quattro formaggi o semplicemente con burro e salvia. Noi li abbiamo provati anche con una variante: un sughetto di carne in bianco (soffritto di aglio e cipolla, carne trita di maiale, latte, burro, un po’ di panna, un uovo, sale e pepe)

Recuperiamo gli ingredienti per gli gnocchi

Gli ingredienti principali di questo piatto sono facili da reperire dalla bottega sotto casa, o dal vostro supermercato di fiducia. Ovviamente come sempre, non possiamo che consigliare l’utilizzo di materie prime di alta qualità e soprattutto a Km 0. Se così non fosse non avrebbe senso sposare la causa che porta il nostro nome: BIO. Ci occorrono farina tipo 0 o tipo 2, ricotta (vaccina o mista in base ai gusti), uova fresche, burro, salvia e sale.

Leggi tutto

Panbiscotto di Zoagli con olio e pomodorini

PanBiscotto di Zoagli con Olio, Pomodrini e Sale
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (19 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Panbiscotto di Zoagli con Olio e Pomodori

Indice:

Del Panbiscotto di Zoagli ne abbiamo già parlato tempo fa, sempre qui su BioTigullio5Terre, raccontando un po’ della sua storia e delle sue caratteristiche culinarie. Oggi prepariamo con il Panbiscotto una ricetta semplice per accompagnare la merenda dei più piccoli e l’aperitivo dei più grandi. Quindi ci siamo recati dal nostro panificio di fiducia, Sara & Family di Zoagli (Via Aurelia, 96) uno degli ultimi a tramandare la famosa ricetta, acquistandone un bel sacchetto da 500 gr.

Acquistiamo gli ingredienti principali

Gli ingredienti principali di questo piatto non possono essere che i biscotti di pane. Quindi andiamone a recuperare dal nostro panificio di fiducia un bel sacchetto da 500 gr. e poi mettiamoci all’opera. Mi raccomando! Il Panbiscotto non è tutto uguale (evitate quello dei supermercati), se trovate quello sbagliato il risultato sarà pessimo. Le qualità devono essere: non si sbriciola, leggermente ben cotto e soprattutto bello duro e croccante. Quando trovate quei sacchetti con sul fondo tante briciole, lasciate perdere, l’acquisto non ne vale la spesa, non è il panbiscotto che stiamo cercando (anche perché parliamo di circa 7 € al Kg, non proprio un’inezia). Inoltre abbiamo bisogno di un olio forte, un olio che si faccia sentire in maniera decisa e pungente. Un olio del sud, consiglio un bell’olio pugliese. E una manciata di pomodori datterini.

Leggi tutto

Fagottini fritti con Nutella, Miele e Marmellata

Fagottini fritti con Nutella, Marmellata e Miele
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (18 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Fagottini fritti con Nutella, Miele e Marmellata

Indice:

Ci sono dolci a cui non si può rinunciare. Immaginate già una bella merenda (riavvolgete i vostri ricordi all’infanzia, i Nonni… Gli zii) a base di fagottini farciti con nutella, marmellata (confettura) e miele, sono, non solo irresistibili per gli adulti, ma soprattutto per i più piccoli. Quindi cosa aspettiamo ad operarci per mettere giù una buona ricetta appetitosa tanto semplice quanto veloce da preparare?

Recuperiamo gli ingredienti principali

È una ricetta semplicissima, che richiede pochi ingredienti e circa un paio d’ore dalla fase iniziale alla fase finale: quella in cui potrete assaggiare il vostro lavoro fatto e finito. Vi servirà solo un po’ di farina tipo 00, zucchero di canna, latte, lievito vanigliato per dolci, olio e miele. Ovviamente serviranno anche gli elementi chiave per la farcitura: nutella, confettura e miele.

Leggi tutto