La Melagrana detta anche Mela Granata dal latino Malum Granatum

melagrana detta anche mela granata pianta e frutti

La Melagrana detta anche Mela Granata

Indice Mela Granata:

Gli sfuggenti semi rossi della mela granatamela granain India vengono essiccati ed adoperati come spezia. Gli studi scientifici li collegano da sempre alla buona salute del cuore e della prostata. Ogni parte della mela grana è eccezionalmente salutare: i semi, la polpa, la buccia la radice ed il fiore. Persino lo è la corteccia dell’albero. La ricchezza di polifenoli, sostanze antiossidanti di origine vegetale, che combattono le malattie, sono di molto superiori a quelle riscontrate nel vino rosso e nel tè verde. Questo mix speciale di polifenoli la rendono una farmacia privilegiata in grado di curare e prevenire malattie cardiovascolari, ictus e tumori.

La promessa terapeutica per le arterie

Infarto ed ictus sono l’accoppiata che uccide più americani di qualsiasi altro problema di salute. La causa va ricondotta al fatto che le arterie dirette al cuore e al cervello si ostruiscono a causa della placca, una fatale combinazione di colesterolo e detriti cellulari ispessiti da processi infiammatori e ossidativi: l’aterosclerosi. Volete una pianta tanto potente da far regredire e da prevenire questo problema? È presto detto il melograno.

Leggi tutto

Condividi:

Azienda Agricola I Prati di Venere la lavanda a Sesta Godano in Val di Vara

azienda agricola i prati di venere sesta godano val di vara

Azienda Agricola I Prati di Venere la lavanda in Val di Vara

Oggi parliamo di Lavanda nel cuore della Val di Vara e più precisamente a Sesta Godano. Sesta Godano è un piccolo borgo di circa 1200 abitanti nella Provincia di La Spezia. Ormai non siamo più nuovi di queste zone; cominciamo a masticare bene sia le geografia del loco che la storia, spesso risalente all’epoca romana e pre-romana. Ma più che a queste ultime, ciò che ci appassiona di più, è scoprire le tante realtà agricole, artigiane, zootecniche, vinicole, agrituristiche che animano questi antichi borghi della Val di Vara. Non è di certo un caso che questa valle venga anche non a torto chiamata, la ‘Valle del Biologico’. Molto spesso ad essa si associa la coltura bio alla sola Varese Ligure, ma di fatto questo, è un habitus che contraddistingue un po’ tutta questa porzione di territorio.

La Nostra Storia

Andrea classe 95 ci racconta: “L’idea di avviare un lavandeto nel mio borgo nasce quasi per gioco. La mia famiglia è nativa di Sesta Godano ed ha sempre lavorato la terra come fonte di auto sostentamento. I valori che mi sono stati trasmessi, quindi, rasentavano i miei. Questa passione ereditata per la vita agreste non si esauriva alla sola e mera coltivazione ortofrutticola ma da subito ha spaziato verso l’universo delle piante aromatiche.

Leggi tutto

Condividi:

Azienda Apistica Le Api dei Vai Lavagna Tigullio

azienda apistica le api del vai lavagna tigullio frazione di sorlana

Azienda Apistica Le Api dei Vai a Lavagna nel Tigullio

Stiamo per fare conoscenza con Marta, dell’Azienda Apistica Le Api dei Vai di Lavagna. Più precisamente ci troviamo sulle Alture del Tigullio in Località Sorlana, una bella frazione del Comune di Lavagna situata a poca distanza dalla più rinomata Santa Giulia di Centaura con la sua Chiesa risalente all’anno mille. Anche Sorlana ha una bella chiesa di origini secolari, ma quello che più è invidiabile di questa frazione è la sua felice e ridente posizione. Una posizione fuori dal caos e dallo smog delle strade cittadine, immersa nel verde ma allo stesso tempo facilmente raggiungibile da una rete di piccole vie carrozzabili che salgono su, sia da Lavagna che da Cavi Borgo. Sorlana ha tutte le caratteristiche per essere unGreen Place‘ e difatti la storia dell’Azienda Apistica Le Api dei Vai di Lavagna ne è la dimostrazione.

La Nostra Storia

Ecco cosa ci racconta Marta di Lei: “Mi sono trasferita in Liguria nel 2015 dopo un lungo periodo di permanenza nelle Marche. In questa regione ho lavorato a stretto contatto con apicoltori locali. Da loro ho appreso i segreti e le tecniche del mestiere. Così nel 2021 decido di aprire l’azienda apistica Le Api dei Vai a Lavagna per trasformare la mia passione in un vero e proprio lavoro.

Leggi tutto

Condividi:

Pasticceria Bar Bistrot PasticciAmo Campo Ligure Valle Stura

pasticceria bar bistrot pasticciamo campo ligure

Pasticceria Bar Bistrot PasticciAmo a Campo Ligure

Abbiamo scoperto un’altra bella realtà a Campo Ligure in Valle Stura, quella della Pasticceria Bistrot PasticciAmo. Anche se un po’ fuori dal nostro solito raggio d’azione, oggi ci siamo imbattuti in una pasticceria, che è anche bistrot, bar aperitivi e che utilizza in tutto quello che fa, prodotti a Km0 e prodotti a Km Italia. Campo Ligure è un piccolo comune di circa 3000 anime situato al centro della Valle Stura ed i suoi confini trovano ad ovest il parco Regionale del Beigua e ad est il Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo, già in provincia di Alessandria. Ma ora lasciamo che sia Chiara a continuare questa storia che sa di territorio e di amore per la sua attività.

La Nostra Storia

Ci racconta Chiara classe 85: “I miei genitori dal 98 al 2010 hanno gestito una pasticceria sempre qui a Campo Ligure dove si sono fatti le ossa in questo splendido settore gastronomico. Nel 2018 apro finalmente la mia pasticceria, sempre con l’aiuto dei miei, e nel 2020 anche il mio compagno Andrea classe 91 si aggiunge a quest’esperienza dedicandosi principalmente al salato.

Leggi tutto

Condividi:

Bacche di Ginepro

bacche di ginepro

Alla scoperta delle bacche di ginepro

Indice Le Bacche di Ginepro:

Esistono oltre 70 specie di bacche di Ginepro e di Ginepro che comprendono sia varietà arboree che arbustive. Le bacche del Ginepro sono spezie a tutti gli effetti ed impiegano tre anni per giungere a maturazione. Inizialmente verdeggianti, poi si colorano di blu ed infine assumono una tinta viola scuro. Una volta essiccate, si scuriscono assumendo una colorazione nero bluastra. La raccolta delle bacche di Ginepro solitamente avviene in autunno e può essere un’operazione alquanto spinosa a causa delle dure foglie aghiformi che proteggono le bacche.

Le Bacche di Ginepro

Dunque, se avete intenzione di cogliere i frutti del Ginepro, munitevi di guanti ma soprattutto assicuratevi bene che i frutti provengano da una specie commestibile. Alcune varietà di Ginepro, infatti, sono velenose. Il Ginepro cresce in abbondanza nell’emisfero boreale, per cui non è affatto sorprendente che tale spezia rifinisca tante specialità gastronomiche a base di carne.

Leggi tutto

Condividi: